Ciao, hai bisogno di aiuto?

Carrello

Peach, saturn or donut peaches with leaves

La pesca tabacchiera, è una cultivar di pesca diffusa in vari continenti. In Italia è coltivata alle pendici dell’Etna. Il suo nome scientifico è Prunis persica, varietà platycarpa ossia dal corpo piatto: la pesca tabacchiera appartiene a pieno diritto alla famiglia delle pesche.

donut peache on a rustic wooden table  300x159 - La pesca tabacchieraFu introdotta in Europa attraverso la Persia, infatti a Genova le chiamiamo  pèrsega in dialetto, che significa persica, della Persia.

A onor del vero, le sue origini sono cinesi, come nel caso di alcuni frutti della famiglia delle Rosacee ormai diventate comuni in Europa, come le ciliegie, le mandorle e le mele.

Dagli anni Ottanta la pesca tabacchiera ha avuto un’evoluzione interessante.

Visualmente è proprio la loro forma appiattita a distinguerle, per questa ragione vengono chiamate anche Saturnine o Ufo. Ma la loro caratteristica distintiva è il sapore, che è dolcissimo con note profumate.

La tabacchiera è una pesca a polpa bianca, nota per avere qualità organolettiche superiori a quelle delle pesche sferiche tradizionali, rispetto alle quali ha un sapore zuccherino più deciso. Questa pesca, che oltre alle note gustative inconfondibili, ha un nocciolo più piccolo e più facile da separare dalla polpa.

Le proprietà benefiche rimangono quelle di tutte le pesche: essendo ricche d’acqua e di sali minerali e molto poco caloriche, sono remineralizzanti, tonificanti e diuretiche. Inoltre, eliminano le tossine e favoriscono la digestione e la peristalsi, grazie all’apporto di fibre.

peach popsicles 300x185 - La pesca tabacchieraE’ risaputo che grazie ai sali minerali contenuti in esse, le pesche regolano la pressione, quindi sono un ottimo alleato in caso di spossatezza estiva.

Non dimentichiamo il loro apporto di preziose vitamine, che aiutano la rigenerazione della pelle, e gli antiossidanti, utili per contrastare malattie cardiovascolari e diabete.

Grazie al contenuto di selenio, proteggono le cellule e le riparano dai danni del tempo; inoltre, aiutano a eliminare liquidi in eccesso – insomma, sono un ottimo alleato estivo!

Leggete informazioni più specifiche sui loro valori nutrizionali e avrete una buona ragione in più per consumarle in queste calde giornate estive 🙂